Scuola dell’infanzia “Nicola Adamo”

    Il plesso è situato in Via S. Giacomo  – numero di telefono 0825 625717

Fu costruito sul finire degli anni 70 come edificio di scuola elementare, era ancora in costruzione quando accolse alcune famiglie vittime  del sisma dell’80. Completati i lavori, vi furono allocate  9 sezioni di scuola dell’infanzia. Successivamente, grazie all’incremento demografico, furono istituite nel medesimo edificio altre 3 sezioni. Con la ricostruzione di altri edifici scolastici e la definizione dei bacini di utenza, nel 1992 rimasero  nel plesso solo 6 sezioni. Dal 1992 al 1999 l’edificio ospitò alcune classi della scuola primaria provenienti dal plesso di  Rampa S. Pasquale. Nel 2001, l’edificio è stato ristrutturato e riorganizzato:  attualmente al piano terra sono allocate  cinque sezioni della scuola dell’infanzia con una popolazione scolastica di oltre 130 alunni, al piano superiore gli uffici tecnici del Comune. Il plesso dispone dei seguenti spazi: sala mensa, palestra, spazi interni ed esterni attrezzati per il gioco, laboratorio polivalente utilizzato per la lettura, la pittura, la musica  e attività prassiche ed espressive.


Scuola dell’infanzia”G. Pascoli”

  Il plesso è situato in Via De Curti –  numero di telefono 0825 622148

Fu costruito con i fondi del Dopolavoro del Banco di Roma per precipuo interesse del dott. P. Capaldo, illustre cittadino atripaldese, allora Presidente del Banco di Roma.Fu inaugurato il il 25 Settembre del 1993 alla presenza del Ministro della Funzione Pubblica Cassese e denominato  ” G. Pascoli”. L’edificio, realizzato secondo i canoni dell’edilizia moderna, dispone di spazi interni ed esterni ampi, funzionali ed adeguati ai bisogni dell’utenza.


Griglie valutazione

Le griglie per la raccolta delle valutazioni disciplinari in decimi sono state realizzate in excel e consentono il calcolo della media per ogni alunno e per singola disciplina.

griglie.valutazione


Unità trasversali – scuola secondaria

I docenti delle varie discipline, organizzando  il proprio lavoro didattico nell’ottica della formazione integrale degli alunni e tenendo conto dell’”Emergenza educativa da più parti richiamata, si sono ispirati ai principi di responsabilità e legalità che debbono essere alla base del vivere comune nella sua dimensione sociale, civile ed affettivo-comunicativa; da qui l’esigenza di costruire il proprio progetto didattico – operativo intorno ad una Macro area che si snoda nel triennio in tre percorsi  tra loro complementari. Naturalmente si è tenuto conto che, nella dimensione formativa ed orientativa che ha la scuola secondaria di 1°grado, gli allievi debbono acquisire quei saperi essenziali che consentiranno loro di esercitare costruttivamente la cittadinanza attiva al termine del percorso di studi.


Format della progettazione di classe

format.Progettazione.classe